Caritas

La Caritas parrocchiale è l'organismo pastorale istituito per animare la parrocchia, con l'obiettivo di aiutare tutti a vivere la testimonianza, non solo come fatto privato, ma come esperienza comunitaria, costitutiva della Chiesa. L’idea stessa di Caritas parrocchiale esige, pertanto, una parrocchia "comunità di fede, preghiera e amore". Questo non significa che non può esserci Caritas dove non c’è "comunità", ma si tratta piuttosto di investire, le poche o tante energie della Caritas parrocchiale nella costruzione della "comunità di fede, preghiera e amore". Come se la testimonianza comunitaria della carità fosse insieme la meta da raggiungere e il mezzo, (o almeno uno dei mezzi), per costruire la comunione. Un esercizio da praticare costantemente.

Cosa ci si aspetta dalla Caritas parrocchiale?

Ogni parrocchia, che è volto della Chiesa, concretizza la propria missione attorno

  1. all’annuncio della parola
  2. alla celebrazione della grazia
  3. alla testimonianza dell’amore

È esperienza comune che ci siano, in parrocchia, una o più persone che affiancano il parroco nella cura e nella realizzazione di queste tre dimensioni. Sono gli "operatori" pastorali, coloro che "fanno" (opera) concretamente qualcosa. Dopo il Concilio Vaticano II, la pastorale si arricchisce di una nuova figura: colui che "fa perché altri facciano", o meglio, "fa, per mettere altri nelle condizioni di fare". È "l'animatore pastorale".
La Caritas parrocchiale, presieduta dal parroco, è costituita da figure di questo tipo: un gruppo di persone (ma nelle piccole comunità può trattarsi anche di una sola persona) che aiuta il parroco sul piano dell'animazione alla testimonianza della carità più che su quello operativo di servizio ai poveri. L’obiettivo principale è partire da fatti concreti – bisogni, risorse, emergenze – e realizzare percorsi educativi finalizzati al cambiamento concreto negli stili di vita ordinari dei singoli e delle comunità/gruppi, in ambito ecclesiale e civile (animazione).

Come lavorare per un così alto obiettivo?

L'esperienza e la riflessione avviata negli ultimi anni portano a definire alcuni elementi cardine su cui fondare il lavoro di ogni caritas anche in parrocchia:

  • la definizione dei destinatari/protagonisti del servizio di animazione: i poveri, la Chiesa e il territorio/mondo
  • un metodo di lavoro basato sull'ascolto, sull’osservazione e sul discernimento, finalizzati all’animazione
  • la capacità di individuare, tra tutte le azioni possibili, quelle in grado di collegare emergenza e quotidianità, cioè di intervenire nell’immediato e portare ad un cambiamento nel futuro
  • la scelta di costruire e proporre percorsi educativi, in grado di incidere concretamente nella vita delle persone e delle comunità

Centrare sull'animazione e sul metodo pastorale il mandato della Caritas, ridimensionando le aspettative sul piano operativo, svincola la possibilità di costituire l’organismo pastorale dalle dimensioni e dalla situazione della parrocchia. In ogni contesto, infatti, seppure con modalità diverse, è possibile promuovere la cura delle relazioni, la conoscenza del contesto, la possibilità di scegliere insieme come agire, alla luce della missione della Chiesa nel mondo (da: www.caritasitaliana.it )

Anche nella nostra Valle si sta attivando u n gruppetto di persone sensibili, di diversa estrazione culturale e sociale, per cercare di mettere in pratica queste indicazioni. Due soprattutto le prospettive prese in considerazione:

  1. un monitoraggio dei bisogni sul territorio, in collegamento con le diverse istituzioni locali
  2. un aggiornamento continuo sul fenomeno migratorio, che interpella le comunità cristiane a diversi livelli

Avvisi

Presentazione del libro

Presentazione del libro "Caspoggio, da paese agropastorale a paese turistico"

Mercoledì 27 dicembre alle ore 20.45 presso la chiesa parrocchiale di Caspoggio si svolgerà la presentazione del libro "Caspoggio, da paese agropastorale a paese turistico. Memorie e prospettive di una comunità" di padre Pietro Bracelli, Francesco Negrini e Pasquale Negrini.
Categoria: Leggi tutto
16 dic
Ventunesima giornata nazionale della Colletta Alimentare: dona la spesa a chi è povero

Ventunesima giornata nazionale della Colletta Alimentare: dona la spesa a chi è povero

Sabato 25 novembre anche in Valmalenco ci sarà presso i negozi di alimentari che aderiscono all'iniziativa la giornata della Colletta Alimentare. Parteciperanno come volontari anche i ragazzi che nel 2018 e nel 2019 celebreranno la cresima ... fare un percorso di iniziazione cristiana è mettersi in gioco ed essere protagonisti dentro la comunità.
Categoria: Leggi tutto
18 nov
Domenica 19 novembre

Domenica 19 novembre "Caspugiada", la festa delle associazioni

Domenica 19 novembre ci sarà la possibilità di scoprire cosa fanno, dove operano e come sostenere le associazioni del territorio, oltre a stare insieme e divertirsi. Al centro sportivo di Caspoggio.
Categoria: Leggi tutto
11 nov
Viaggio nelle zone colpite dal terremoto del 2016: AMATRICE/ACCUMULI/NORCIA

Viaggio nelle zone colpite dal terremoto del 2016: AMATRICE/ACCUMULI/NORCIA

Segnaliamo un'iniziativa di turismo "solidale": il viaggio ad Amatrice, Accumuli e Norcia dal 12 al 15 settembre. Il viaggio, organizzato con la collaborazione del direttore di Confagricoltura Viterbo-Rieti dott. Angelo Serafinelli, si propone, nel rispetto di chi ha perso casa e affetti e di chi sul posto sta cercando di ricominciare, di esprimere una vicinanza concreta attraverso una forma di turismo solidale che favorisca la conoscenza della situazione e valorizzi un territorio duramente provato dal sisma. Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Giorgio Nana (3357566755) entro il 27 agosto.
Categoria: Leggi tutto
19 ago
Lotteria della Banda della Valmalenco

Lotteria della Banda della Valmalenco

Pubblichiamo i numeri estratti per la lotteria della Banda musicale della Valmalenco in occasione della festa di Torre il 6 agosto.
Categoria: Leggi tutto
12 ago
Tante iniziative a sostegno dei progetti missionari

Tante iniziative a sostegno dei progetti missionari

La presenza contemporanea in valle di tre missionari originari della Valmalenco (P. Ugo e P. Guido di Caspoggio e don Fabio di Primolo) ci offre l’opportunità di sostenere economicamente i progetti che essi stanno portando avanti nelle loro comunità in favore dei poveri.
Categoria: Leggi tutto
29 lug
Festa di Torre 2017: 4-5-6 agosto presso il centro sportivo comunale

Festa di Torre 2017: 4-5-6 agosto presso il centro sportivo comunale

ATS², Associazione Torre Sportiva organizza per le serate del 4-5-6 agosto la "Festa di Torre 2017" presso il centro sportivo comunale di Torre Santa Maria.
Categoria: Leggi tutto
22 lug

"Vivere è stupefacente; la droga e l'alcool non servono" - Due incontri a Lanzada

Doppio appuntamento in Valmalenco per sensibilizzare la popolazione su situazioni problematiche e di disagio purtroppo frequenti anche nelle nostre comunità - che riguardano il mondo giovanile (ma non solo ...) - e quindi favorirne la comunicazione e la prevenzione. Le Parrocchie e i cinque Comuni della Valmalenco, accogliendo anche una sollecitazione del Prefetto di Sondrio inviata  a tutti i comuni della Provincia, hanno invitato l'associazione San Patrignano di Sondrio a coordinare due serate dal'efficace titolo "Vivere è stupefacente; la droga e l'alcool non servono".
Categoria: Leggi tutto
29 apr
All'Excelsior di Sondrio: Wallah - Je te jure

All'Excelsior di Sondrio: Wallah - Je te jure

I vicariati di Sondrio, Tresivio e Berbenno in collaborazione con Caritas, Centro Missionario, Pastorale Sociale e Acli propongono per mercoledì 26 aprile alle 20.30 il film documentario "Wallah - Je te jure". Saranno presenti alcune delle persone che hanno girato il film.
Categoria: Leggi tutto
22 apr

"Il Piccolo Principe" alla B.V.R. - 30 aprile

Il Centro Giovanile don Maccani di Sondrio invita tutti allo spettacolo teatrale "Il Piccolo Principe", che sarà messo in scena domenica 30 aprile alle ore 20.45 nel salone parrocchiale della Beata Vergine del Rosario.
Categoria: Leggi tutto
22 apr